"Il derby dell'acciaio" lo vince il Brescia nel nome di Inzaghi. Battuta la Cremonese per 1-0-

Bertagnoli all'84° piega la Cremonese di Pecchia che al 64° spreca un rigore con Ciofani che calcia la palla in curva nord.
23.10.2021 20:38 di Redazione TuttoBrescia.it   vedi letture
Massimo Bertagnoli
TUTTOmercatoWEB.com
Massimo Bertagnoli
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

"Il derby dell'acciaio" tra Brescia e Cremonese , lo vincono le rondinelle che non rubano nulla e tengono in  casa i 3 punti in palio. "Derby dell'acciaio" l'abbiamo definito , in quanto Arvedi patron della Cremonese è divenuto,dopo le ultime acquisizioni, il primo ferraiolo d'Italia  e a Brescia che fu la capitale del tondino, tutto ciò appare strano se arriva da una provincia come quella di Cremona, conosciuta più per l'agroalimentare. Ma questo col calcio c'entra poco, bensì ha a che fare con il campanilismo che inevitabilmente divide le provincie limitrofe.

Ma questo è anche il regalo per Inzaghi, in clinica per la nascita dell'erede, sostituito in panca da D'Angelo  che con la squadra gli fa il regalo più gradito: 3 punti e zero goal al passivo.

E pensare che al 64° Ciofani ha sparato in curva un rigore che pareva chiudere la partita a favore dei grigiorossi . Una incauta azione difensiva del confuso Tramoni, che, in debito d'ossigeno, prima si mangia un gol graziando Carnesecchi  e poi provoca il rigore con tutta l'inesperienza dell'attaccante che difende male.

Per fortuna ci ha pensato Bertagnoli all'84°a metterla dentro e a regalare al pubblico, ai tifosi, ad Inzaghi, una vittoria che pareva ormai tramontata.

Vittoria importante che interrompe la teoria di sconfitte che poteva minare le certezze dei ragazzi di Inzaghi e invece rilancia le ambizioni delle rondinelle.  .