2-2 tra Brescia e Frosinone e il mal di Rigamonti non accenna a passare.

Partita sofferta per le rondinelle che in svantaggio con i gol di Ciano e Canotto, rimontano con Tramoni e Proia ma rimandano la vittoria.
20.02.2022 17:03 di Redazione TuttoBrescia.it   vedi letture
Federico Proia
TUTTOmercatoWEB.com
Federico Proia
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Ormai dobbiamo forzatamente chiamarlo il:" Complesso del Rigamonti" per colpa del quale il Brescia in casa non sembra nemmeno il lontano parente di quello che si ammira in trasferta. 

Anche il Frosinone ha fatto punti a Brescia e le rondinelle hanno mostrato le solite incertezze, i soliti limiti caratteriali e di gioco, tali per cui tra le mura amiche il pari è già da considerarsi un buon risultato, prova ne sia che la vittoria casalinga manca da tre mesi.

Più che un problema psicologico, che sarebbe da estendere all'intera squadra, pare un problema di personalità se non di gioco che viene meglio quando il Brescia può sfruttare le ripartenze piuttosto che quando deve fare il gioco.

I gol sono stati di Camillo Ciano per il Frosinone e  di Matteo Tramoni per il Brescia. Poi al 25° del secondo tempo c'è da registrare il palo di Zampano che ha fatto temere il peggio che si è materializzato all'88° con Canotto che ha infilato Joronen alla sua destra.

Palla al centro ed ecco al 89° che Federico Proia segna in mischia pareggia e fa tirare un sospiro di sollievo a tutto lo stadio di marca bresciana.

Bisogna accontentarsi perchè il Brescia in casa non sa più vincere e mercoledì con l'Ascoli ci sarà la prova di appello.