Insufficienza generale per il Brescia.

Torregrossa sbaglia troppo, Papetti a disagio.
05.01.2021 19:47 di Redazione TuttoBrescia.it   Vedi letture
Fonte: tuttomercatoweb.com
Insufficienza generale per il Brescia.
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Brescia - Vicenza 0-3
Marcatori: 35’, 57’ Da Riva (V), 45’ Cappelletti (V)

BRESCIA
Joronen 5 - Nel primo tempo si sporca i guanti in poche occasioni, fino al secondo gol non viene impegnato moltissimo. L’uscita sul corner è da matita rossissima.
Mateju 5,5 - Dei tre dietro è uno dei migliori. Non molla fino alla fine, prova a limitare le accelerazioni di Jallow. Partita ordinata, limita come può gli avversari.
Papetti 5,5 - La serata storta inizia sulla finta di Gori, azione da cui parte il primo gol. Male anche sulla seconda rete, Capelletti lo sovrasta.
Mangraviti 5 - Chiude un paio di volte Jalllow, ma Gori è un cliente difficile. Concede troppo, soprattutto nel finale.
Ragusa 5 - Viene chiamato all’ultimo minuto per via della defezione di Sabelli: ci prova in tutti i modi, ma non è mai semplice coprire tutta la faccia. (Dal 60’ Spalek 6 - Buon impatto sul match, dà maggior vigore alla manovra offensiva).
Jagiello 5 - Partita a doppia faccia. Nella prima parte del primo tempo si muove molto bene, tenta anche un paio di incursioni. Poi si spegne, quando l’asticella si alza sbaglia un po’ troppo.
Van de Looi 5,5 - Prima frazione giocata con personalità, nonostante la fisicità messa in campo dagli ospiti. Cala vistosamente sul lungo periodo. (Dal 77’ Labojko s.v.).
Bisoli 6 - Uno dei più propositivi in una partita davvero storta. Sporca le linee di passaggio, ci mette la solita grinta. (Dal 60’ Bjarnason 6 -Buon approccio alla gara, nonostante il nervosismo prova a fare il suo).
Martella 6 - Si propone spesso rispetto a Ragusa, mette in mezzo anche un paio di palloni interessanti. In pochi lo seguono, quando trova spazio prova sempre ad affondare.
Torregrossa 5 - È in serata no, si vede dai primi palloni sbagliati. Manca nell’ultimo passaggio, sbaglia troppe volte la giocata. In una partita simile serve maggior concretezza.
Donnarumma 5 - Stavolta è colpa d’Alfredo, ma il senso è completamente differente dallo striscione esposto qualche mese fa della curva bresciana. Due palloni sprecati, così non va. (Dal 77’ Ayè s.v.).