Inzaghi sull'altalena di Cellino. Corini è già dietro l'angolo.

Il Presidente vuole la Serie A a tutti i costi ed è pronto a pagare il prezzo del licenziamento di Pippo, anche contro il suo contratto blindato.
22.03.2022 13:39 di Redazione TuttoBrescia.it   vedi letture
Massimo Cellino
TUTTOmercatoWEB.com
Massimo Cellino
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

E' ormai da qualche settimana che Pippo Inzaghi sta scomodamente seduto sull'altalena che Massimo Cellino sta agitando ora lentamente, ora vorticosamente e queste paiono proprio le ore in cui Pippo potrebbe essere sbalzato fuori dal Progetto "Brescia in serie A" .

Cellino ha maturato la convinzione che solo la conquista della massima serie potrà salvare il Brescia da un anonimato che dura da ormai troppi anni, non importa se ciò comporterà degli strascichi legali col tecnico piacentino, non importa se dovrà andare a Canossa per incontrare il Genio Corini, da lui inopinatamente cacciato, non importa se tutto ciò rinvigorirà la sua fama di "Mangiallenatori" ( uno in più, non può fare differenza) la questione è che Cellino non vuole perdere l'opportunità di risalire in serie A, come dicevamo,costi quel che costi.

Cellino è ciò che possiamo definire un "agitatore di uomini" che vengono shakerati per dare tutto ciò che hanno in corpo e poi si passa ad un altro.

Pippo non ha fatto male a Brescia, la squadra è pienamente in corsa per la promozione ( magari non diretta, è questo il problema), ma si evidenziano da alcune settimane delle difficoltà che nemmeno con il potente mercato di riparazione Inzaghi è riuscito a risolvere. 

Ergo fuori Pippo e dentro il Genio. Manca solo l'ufficialità ma se Cellino vuole qualcosa , statetene certi che la otterrà, costi quel che costi.