Incredibile ad Orzinuovi: amichevole sospesa contro i serbi del Vojvodina

12.10.2019 17:22 di Redazione TuttoBrescia.it   Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Incredibile ad Orzinuovi: amichevole sospesa contro i serbi del Vojvodina

Situazione paradossale al campo di Orzinuovi, in provincia di Brescia, dove si stava giocando il test amichevole fra le Rondinelle di mister Corini e il Vojvodina, formazione della massima serie serba. Alla mezz’ora del primo tempo l’arbitro è costretto a interrompere la partita sul 2-0 per la squadra di casa (gol di Donnarumma su rigore e raddoppio di Bisoli) perché i giocatori del Vojvodina abbandonano il terreno di gioco per protesta, con espulsione di un elemento dalla panchina ospite avvenuta qualche minuto prima. Il gioco è interrotto per un quarto d’ora, fra i fischi e l’incredulità del pubblico pagante, fino a quando è il presidente dei serbi ad entrare negli spogliatoi e a costringere il proprio undici a tornare in campo. La prima frazione si chiude sul 2-1 per il pallonetto di Duricin ai danni di Alfonso.

La situazione sembra più tranquilla, invece il peggio deve ancora accadere: alcuni esuberanti tifosi serbi invadono il campo al 52′ poiché vedono dalla parte opposta delle bandiere dell’Albania esposte, così anche gli agenti della Digos intervengono per frenarli, in quanto lanciatisi verso coloro che avevano ostentato i vessilli dell’Albania. Non si può giocare, in campo scatta il caos e l’arbitro decide di interrompere definitivamente il match, che non aveva più l’aria di essere amichevole, tutt’altro. I giocatori, scocciati, si levano la maglia e si appropinquano negli spogliatoi. Un sereno pomeriggio di sport si è trasformato in un putiferio…