Grosso: "Derby bella occasione per rilanciarci, dovremo essere perfetti"

29.11.2019 11:43 di Redazione TuttoBrescia.it   Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Grosso: "Derby bella occasione per rilanciarci, dovremo essere perfetti"

Domani, sabato 30 novembre, una partita che vale una stagione. Oltre ai punti, di cui il Brescia necessita da tantissimo tempo, ci sono in palio onore e reputazione. Al Rigamonti va in scena il derby contro l'Atalanta, recude dal 2-0 in Champions alla Dinamo Zagabria, ma che in campionato non vince da oltre un mese, avendo racimolato 2 sconfitte e 2 pareggi nelle ultime quattro. Ecco in conferenza stampa le parole di mister Fabio Grosso: "Questi derby si preparano da soli, conosciamo tutti l'importanza della partita. Veniamo da molte gare toste, questa è una bella occasione per rilanciarci. Incontriamo squadra in fiducia, sicuramente ci darà filo da torcere, ma noi vogliamo raggiungere un obiettivo importante. Conosciamo benissimo la squadra di Gasperini, sappiamo a cosa andiamo incontro. Vale tanto, ci servono punti, dobbiamo muovere la classifica": 

La domanda su Balotelli non manca mai: "Ogni volta si va a vedere se va via un minuto prima o un minuto dopo. Con lui ho un rapporto schietto e sincero, ha qualità importanti. I convocati li darò più tardi, dovrebbe comunque tornare a disposizione. Può esserci utile se mette in campo determinate caratteristiche". 

Sul secondo tempo deludente con la Roma, in cui è mancata reazione ai primi gol presi: "Anche Torregrossa in settimana ha sottolineato la questione, è la verità. In pochi hanno già calcato questi campi, all'inizio si andava sulle ali dell'entusiasmo, poi ci sono state bastonate che ti rimettono coi piedi per terra. Perdere la fiducia è rischio che non si deve correre. Noi dobbiamo essere perfetti, sennò succede come nelle altre partite". 

E ancora, sulle emozioni del derby: "Una gara che si aspettava da tanto e noi ce la metteremo tutta. Il pubblico? Non c'è da chiedere nulla, se la squadra si ama, lo si dimostra in ogni modo. Saranno importantissimi anche i tifosi, di cui ho grande rispetto".