Corini, la conferenza stampa: "Gestire meglio la situazione dopo l'1-1"

27.10.2019 02:43 di Redazione TuttoBrescia.it   Vedi letture
Corini, la conferenza stampa: "Gestire meglio la situazione dopo l'1-1"

Una sconfitta per certi versi inaspettata del Brescia, che cade 3-1 a Marassi contro il Genoa. Ecco le parole rilasciate nella conferenza stampa dal mister delle Rondinelle Eugenio Corini, riprese da TMW.

E' cambiato il Genoa o è cambiato il Brescia?
"Non direi che è cambiata la partita. Il Genoa ha spinto, non eravamo in gara bene. Abbiamo preso gol in una situazione che potevamo gestire meno. Sull'1-1 c'era una situazione di Romulo al limite dell'area dove doveva essere fischiato fallo. Abbiamo preso il 2-1 e l'inerzia è cambiata. Dovevamo rimanere in gara e la partita in un attimo si è girata. Ci siamo riequilibrati, abbiamo avuto occasioni per accorciare le distanze ma non ci siamo riusciti. Portiamo a casa una sconfitta amara".

C'è rammarico per un primo tempo dove si poteva far più male al Genoa?
"Ad inizio ripresa abbiamo avuto una grandissima occasione con Spalek. Sappiamo che in Serie A devi consolidare il vantaggio perchè le qualità degli avversari sono molto elevate. I cambi del Genoa sono stati molto incisivi, noi l'avevamo portata dove volevamo e dovevamo essere più incisivi".

Il gol di Spalek poteva cambiare la partita?
"La squadra era in gara. Nella ripresa ho chiesto di fare bene la fase di non possesso e fare altrettanto bene quella di possesso perchè era il momento di chiudere la gara. In Serie A se non lo fai basta una giocata perchè la partita si riequilibri".

Dopo l'1-1 Brescia in barca?
"Probabilmente dopo il pareggio dovevamo essere più solidi mentalmente. C'è il contraccolpo del pareggio e ma una gara in parità con tanti minuti in parità si poteva di nuovo vincere. Non siamo stati sicuramente bravi in questo perchè l'inerzia si è spostata dalla loro parte".

C'è qualcuno che ti ha deluso come atteggiamento?
"La squadra ha lavorato. Poi dentro una partita ci sono situazioni particolari ma i ragazzi hanno dato tutto quello che avevano e non ho niente da rimproverare a nessuno".

Balotelli?
"Capisco che c'è grande attenzione per Mario ma sapete tutti il suo percorso e non è facile da trovare. Deve continuare a spingere e presto troverà la condizione giusta".

E' mancato qualcosa?
"Fa sempre parte di un percorso. Qualcosa sicuramente non abbiamo fatto nella maniera giusta. Serve la capacità di rimanere organizzati per superare il momento di difficoltà che gli avversari creano".