Corini: "Con Balo non è successo nulla. Giallo eccessivo"

19.01.2020 19:38 di Redazione TuttoBrescia.it   Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Corini: "Con Balo non è successo nulla. Giallo eccessivo"

Questa la conferenza stampa di mister Eugenio Corini del Brescia dopo il pari ottenuto col Cagliari. Grazie ai nostri colleghi di TMW

L'arbitraggio?
"Non è tanto l'episodio ma la gestione totale anche negli altri match, spero ci sia più attenzione".

La gara?
"Loro sono ripartiti bene, ho scelto Mangraviti per cercare più equilibrio. Ho messo due centrocampisti, abbiamo sofferto qualcosa ma abbiamo anche creato i presupposti per vincere. È stata una partita godibile, poi c'è stata l'espulsione di Mario. Mi è piaciuta la squadra, hanno tenuto bene. Non fare punti oggi sarebbe stato incredibile".

Cosa è successo con Balotelli e come valuta la partita?
"Non c'è stato nulla. Oggi la partita è stata bella. Il Cagliari ha accettato la sfida, è mancato qualcosa, ma ci stiamo lavorando. Oggi è arrivato un punto". 

Come giudica il rosso?
"Non si è proprio accorto dell'uomo, oggettivamente non ha fatto un fallo grave. Il giallo è sembrato troppo, la sua protesta non mi è sembrata eccessiva. Ci dovrebbe essere una sensibilità diversa in alcune situazioni. Giallo eccessivo, poteva chiuderla lì".

Che Cagliari ha visto?
"C'è stato un contraccolpo psicologico dopo la sconfitta con la Lazio, ma ha 7-8 elementi di valore. Il fatto di aver sfiorato la vittoria deve darci orgoglio"

Torregrossa?
"Sono contento, ci è mancato molto nella prima parte di stagione. A Genova lo ho visto bene, oggi è stato anche più incisivo in zona gol. Abbiamo ritrovato un giocatore importante".

Manca un terzino sinistro?
"Ci stiamo lavorando, stiamo cercando soluzioni che possono essere un valore aggiunto. La fattibilità dell'operazione non dipende dagli allenatori, dobbiamo ancora fare un paio di cose". 

Bicchiere mezzo pieno?
"Bisogna sempre capire l'approccio. Abbiamo accettato questa sfida proponendo le nostre cose. Ho messo dei centrocampisti in più perché sentivo l'esigenza di dare un supporto diverso. Ringrazio Dessena, si è dimostrato un uomo di grandi valori. Sono felice di averlo recuperato. Bjarnason ha rotto il ghiaccio, abbiamo bisogno di farlo giocare, sono sicuro che ci darà una mano".