Tremolada cambia il match; Spalek sprecone

04.11.2018 07:43 di Redazione TuttoBrescia.it  articolo letto 35 volte
Fonte: Tuttomercatoweb
© foto di Federico Gaetano
Tremolada cambia il match; Spalek sprecone

Andrenacci 7 - Pur al netto delle due reti incassate, è tra gli uomini copertina del pari corsaro a Foggia. Almeno tre gli interventi decisivi: due smanacciata fotocopia su Gerbo e Deli, allo scadere si oppone al mancino da piazzato di Kragl.

Sabelli 5,5 - Le difficoltà nel vis-à-viscon Kragl erano preventivabili, anche se in alcune circostanze pare metterci del suo. Un paio di rammendi rivedibili e incursioni mai realmente pungenti: si può decisamente far meglio.

Cistana 5,5 - Un grande neo nel suo pomeriggio: la marcatura leggera su Mazzeo, che gli scivola davanti e apre le danze. Collaborazione a tratti efficace con Romagnoli, che fa da contraltare a qualche disimpegno distratto in contenimento.

Romagnoli 6,5 - Punto di forza della linea a quattro nelle fasi più spinose. Non perde la tramontana e più degli altri è efficace in opposizione. Fallo evitabile su Gerbo nel finale, che regala l'ultimo brivido nell'altalena di emozioni biancoblu.

Curcio 6 - Trentacinque primi sostanzialmente scolastici. Non presidia forse a dovere il binario di competenza sul primo timbro rossonero, di cui però spartisce le colpe con i compagni di ventura. Poi un sospetto stiramento che lo costringe al forfait. (Dal 35' Mateju 6 - Non ruba l'occhio ma copre discretamente il suo lato).

Bisoli 6 - Mette sostanza laddove palleggio ed estro sembrano venir meno. Non è travolgente negli inserimenti, ma l'approccio alle due fasi di gioco è quello giusto. Quando può, si defila verso l'esterno e agisce quasi da ala aggiunta.

Tonali 5,5 - Parziale battuta d'arresta per l'enfant prodige del club di Cellino. Esibisce qualche colpo dei suoi, a conferma (se ce ne fosse bisogno) di una qualità in palleggio indiscutibile. Non è però incisivo come vorrebbe, e in qualche frangente la palla ristagna tra i suoi piedi, anziché viaggiare.

Ndoj 6,5 - Imbucata geniale per Torregrossa, che fa uno a uno dopo un taglio beffardo per Camporese. Si fa carico di parecchie discese dei suoi, optando sempre (o quasi) per la soluzione migliore. Oggi è il riferimento del terzetto a metà campo.

Spalek 5 - Il più evanescente del trio offensivo lombardo. Dopo una prima metà in sordina si divora un'occasione colossale, sparando alto da distanza zero su un fendente millimetrico dal binario destro di Torregrossa. (Dal 72' Tremolada 7 - Sigla su punizione il due a due definitivo, sfiorando anche la doppietta personale).

Torregrossa 7 - Gli bastano tredici minuti per sbloccarsi e ricondurre sui giusti binari una gara in salita. Spauracchio della linea a tre pugliese, è sovente coinvolto nel fraseggio dei compagni. Un gesto di stizza gli costa il giallo al settantacinquesimo.

Morosini 5,5 - La sua prestazione può essere racchiusa nell'unico sussulto, un diagonale ribattuto da Bizzarri dopo un ottimo ribaltamento di fronte del Brescia. Generoso in ripiegamento, ma non basta: esce dal campo al sessantatreesimo. (Dal 63' Donnarumma 6 - Non è al meglio, ma impiega poco tempo ad insinuarsi nei meccanismi della gara).