Capitan Gastaldello è il migliore.

17.12.2018 14:09 di Redazione TuttoBrescia.it  articolo letto 51 volte
Fonte: tuttomercatoweb.it
Capitan Gastaldello è il migliore.

Alfonso 6 - Fa il possibile sul vantaggio beffardo di La Mantia, che insacca dopo un suo sussulto sul mancino di Bovo. In chiusura di primo tempo si oppone al mancino non irresistibile di Mancuso, poi la ripresa, che scivola via senza affanni di sorta.

Sabelli 6,5 - Compone insieme a Bisoli una catena di destra antitetica a quella opposta. Non un caso che le offensive più sostanziali del Brescia abbiano origine da quella corsia. Spinge tanto (precisione rivedibile) e copre discretamente.

Gastaldello 7 - Dimentica in tandem con Romagnoli La Mantia che fa uno a zero. L'episodio è isolato e non corre altri pericoli, e nel finale risolve lo spareggio per la seconda piazza con un destro di controbalzo sul secondo palo.

Romagnoli 6 - Anche lui è distratto sul timbro dei salentini. Svista di cui spartisce le colpe con i compagni di reparto e che non pesa sul risultato finale. Se la cava bene nelle altre circostanze ed è protagonista di qualche buon anticipo.

Mateju 5,5 - Lepore è prudente e lo pungola di rado in proiezione offensiva. È però nell'appoggio alla manovra che si fa patente la sua inefficacia: si accontenta di poco e commette alcuni errori di misura evitabili. Non brilla in una serata di festa.

Bisoli 6,5 - Il più pimpante del terzetto in mediana delle Rondinelle. Facilità di corsa e di inserimento che regalano brio alle discese dei suoi. Paga un po' di stanchezza nel finale, ma è ben immedesimato nell'inerzia della gara.

Tonali 5,5 - Non riesce a cucire gioco come sa. Il traffico è spesso intasato e lui ha un margine di manovra ridotto, anche perché gli avversari ormai lo conoscono e lo temono. Nasce da un suo corner il due a uno di Gastaldello.

Ndoj 6 - Manca un po' di continuità nei novanta minuti, anche se palla al piede fa vedere cose interessanti e regala qualche buon sprazzo. Chiude in crescendo, dopo un approccio un po' in sordina. Cerca lo specchio in un paio di circostanze, ma senza successo.

Spalek 6,5 - Assist involontario per Donnarumma che insacca il pari. La sua prova è un perenne alternarsi di buoni guizzi e giocate superficiali, ma è volenteroso e contribuisce a mettere in apprensione i centrali opposti. Non esita a ripiegare per dar manforte ai centrocampisti.

Morosini 5,5 - Fa di nuovo le veci dell'acciaccato Torregrossa e gravita incessantemente attorno alla spalla Donnarumma. Si danna e vende cara la pelle nei duelli individuali, ma non pungola come vorrebbe Vigorito. Nel finale lascia il posto a Cortesi. (Dall'85' Cortesi s.v.).

Donnarumma 7 - Imbeccato fortunosamente da Spalek (che cercava la porta), esibisce tutta la sua glacialità a tu per tu con Vigorito. Tredicesimo centro in campionato per il leader indiscusso della classifica marcatori.