Daniele Mannini , la legge dell'ex : "Ero disposto a tutto per vincere perchè significava tanto"

Il Pisa, senza allenatore, affonda il baby Brescia di BROCCHI.
08.08.2016 10:24 di TuttoBrescia.it Redazione Twitter:    Vedi letture
Fonte: tuttomercatoweb.com
DANIELE MANNINI
© foto di Federico Gaetano
DANIELE MANNINI

 Daniele Mannini ex rondinella dal 2004 al 2008 ha giocato 118 partite col Brescia segnando 12 reti e ci ha sempre messo la voglia ed il carattere . Anche ieri sera il suo goal ha aperto le marcature per il Pisa e dopo la vittoria sul Brescia al Rigamonti in Coppa Italia si è fermato nella zona mista dello Stadio Rigamonti per rispondere alle domande dei giornalisti per parlare della gara e del momento delicato che vive la squadra: "Noi ci mettiamo il cuore e ci mettiamo tutto l'attaccamento che il nostro vecchio tecnico ci ha trasmesso. C'è voglia di far bene e di dimostrare quello che valiamo. Ringrazio a nome di tutta la squadra le persone che ci hanno sostenuto, la gente, la curva, le istituzioni che si stanno adoperando per risolvere questa situazione ma anche Gattuso, che ci ha forgiato. Io posso parlare solo per quanto riguarda il campo. Se dimentico qualcuno non lo faccio volutamente ci tengo a sottolineare che sono tante in questo momento le persone vicino e loro sanno che noi li abbiamo nel cuore. Sono fiero di quello che abbiamo fatto, il mister è sempre con noi anche se non c'è fisicamente. Oggi ero disposto a tutto per vincere perchè significava tanto. Non mi interessa chi sarà il nuovo allenatore. Vorrei che questo progetto andasse avanti seriamente, perchè ce lo meritiamo. Gattuso lo sentiamo spesso, ci sostiene è il primo che soffe per noi e sta male come un cane. Ci è sempre vicino anche da lontano e per noi è sacro. Non è venuto nessuno della società nello spogliatoio, a parte i grandi comunicati che abbiamo letto. Ogni giorno leggiamo tanti comunicato che ci fanno ridere Abbiamo deciso di lanciare le maglie per l'attaccamento dimostrato dai nostri tifosi, che hanno manifestato tutto il loro affetto verso questi colori. Domani è un giorno importante, noi non possiamo far altro che aspettare. Io non ho mai trovato una persona come Gattuso e mi aggrappo a quello che ci ha insegnato in questi mesi. Non c'è, ci manca, ma non potevamo venir via di qui senza aver dato tutto. Sono fiero di questa squadra e di quello che ha dato stasera. I tifosi dimostrano ogni secondo il loro attaccamento e noi facciamo il possibile per ricambiarli. Non ho mai visto giornate come quella di oggi, che secondo me rimangono. Volevamo farli felici in un momento come questo. E' un sogno che si è interrotto e speriamo che riprenda. Noi dovevamo dare un segnale forte e lo abbiamo dato. Io non sono uno che parla tanto, non ho social network, ma chi mi vuole parlare sa che io rispondo a tutti. Non so quello che sarà, ma so che noi ci mettiamo ogni giorno cuore grinta e determinazione."