Un calcio alla storia ed uno alla civiltà.

25.10.2017 16:08 di TuttoBrescia.it Redazione Twitter:    Vedi letture
Fonte: IL MESSAGGERO
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Un calcio alla storia ed uno alla civiltà.

In questi giorni il calcio italiano sta mostrando il peggio di sè , sul campo e sugli spalti.  Un delirio di situazioni grottesche si accavallano l'una peggio dell'altra. Di cosa parliamo? Ma di Anna Frank con la maglia della Roma, di MIHAJLOVIC che dopo essersi lamentato per anni di essere sistematicamente insultato in ogni stadio italiano con l'appellativo di "ZINGARO", se ne esce dicendo che non sa chi sia Anna Frank , salvo poi scusarsi perchè è "..Un pò ignorante". Oppure Lotito che per riparare all'indecoroso adesivo, decide di far visita alla Comunità Ebraica romana ma  viene intercettato all'areoporto di Linate, come riportato dal Messaggero , dove avrebbe detto : " Annammo a fà sta sceneggiata.." riferendosi alla visita di scuse che si accingeva a fare . Ma non è finita, in questo corto circuito mediatico del  tutti contro tutti , ci sono pure i tifosi del Benevento che accolgono il bresciano Roberto De Zerbi  neo allenatore  dei sanniti, con uno striscione che scrive: " De Zerbi zingaro". Ce n'è ancora : gli Irriducibili laziali non andranno a Bologna in segno di protesta ( nei confronti di chi ?) e quelli dell'Ascoli rifiutano di fare il minuto di silenzio in memoria di Anna Frank. Basta così? Diciamo di si , perchè davvero è un campionario di sottocultura che fa pensare.