il fattore C di Cagni salva il risultato e la speranza.

08.05.2017 05:27 di TuttoBrescia.it Redazione Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico De Luca
il fattore C di Cagni salva il risultato e la speranza.

Lo diceva già Napoleone dei suoi generali:"Piuttosto che un generale bravo, preferisco un generale fortunato ". C'e' voluto tutto il  fattore C di Cagni per salvare il risultato con il Latina lanciato verso un'insperata vittoria e tenere viva la speranza di una salvezza ancora da conquistare. Fattore C come "C.lo" o C come Caracciolo che, fuori tempo massimo, arpiona una palla e la butta dentro dopo che Pinsoglio aveva respinto in ogni modo tutti i tentativi dei bresciani. Per fare un'impresa ci vuole fortuna  ma di certo non basta. Contro il Latina Cagni ha messo dentro chi gli dava più garanzie ma ha preservato taluni per la trasferta di Vercelli dove rientrerà Pinzi,  guardiano davanti alla difesa e cervello pensante a disposizione dei compagni. E' ciò che è mancato col Latina: qualcuno che avesse in mano la partita e dettasse i tempi e modi di come difendersi e ripartire. Il Brescia ha giocato col cuore e con l'istinto ma non con razionalità. Ogni azione si sviluppava spontaneamente secondo modalità conosciute ma non con il cinismo e la lucidità necessaria per portare a casa i 3 punti che infatti non  sono arrivati.ciò detto Cagni ha visto oltre l'impegno col Latina e si è preparato alle 2 ultime sfide decisive: ProVercelli e Trapani. Vediamo se la gestione dei cartellini gialli nelle necessità correnti sarà stata un'operazione lungimirante o meno.Limportante è che comunque non manchi il fattore C che in queste ultime 5 sfide decisive si è fatto sentire. Vedi rigori ed espulsioni non dare, goal annullati ed altre decisioni a noi favorevoli.Non ci importa come , ma vogliamo la salvezza ad ogni costo e se serve anche il fattore C, ben venga! Basta che anche la prossima stagione il Brescia se la giochi in serie B.