Boscaglia? Lasciatelo lavorare.

19.02.2018 15:02 di Redazione TuttoBrescia.it  articolo letto 86 volte
© foto di Melone/LR Press
Boscaglia? Lasciatelo lavorare.

Non è Sarri, non è Mourinho e forse nemmeno Gattuso; ma è se stesso e tanto ci basta o ci deve bastare. Boscaglia, dopo l'inopinata cacciata di CELLINO, è ritornato con le sue idee accompagnate da una signorile pacatezza a riprendersi le redini di un Brescia confuso e irrisolto. Lo ha preso per mano, lo ha portato sulle strade a lui care ( magari con un pò più di attenzione in difesa..) e pian piano lo ha portato fuori dalla zona pericolosa a suon di risultati. Non ha fatto tutto da solo, sia ben chiaro. Anche il mercato gli ha dato qualcosa ( Embalo, Curcio, Spalek,Okowonko ) , anche la Primavera (un Tonali ormai imprescindibile in mezzo al campo) e anche i giocatori stessi hanno capito che questo piccolo siciliano doveva essere il loro condottiero. Torregrossa , suo conterraneo, ne è l'esempio: da comprimario al fianco di Caracciolo ad attore protagonista e bomber di vaglia, con in più la partecipazione al gioco dove dimostra notevoli doti tecniche. E pazienza se Cellino prova a scassare tutto con le sue intempestive bordate, con Boscaglia possiamo superare anche le bizze del Pres. Poi anche Boscaglia ha i suoi difetti e non li abbiamo mai taciuti, ma sembra un allenatore ed uomo che impara dai propri errori e questa sarebbe tanta roba. Avanti Boscaglia , faccia sognare gli sportivi bresciani che sono tutti con lei .