Genoa, la conferenza integrale di Thiago Motta: "Sensazioni molto buone"

25.10.2019 23:52 di Redazione TuttoBrescia.it   Vedi letture
Genoa, la conferenza integrale di Thiago Motta: "Sensazioni molto buone"

Dai colleghi di TMW, riportiamo le parole del nuovo allenatore del Genoa Thiago Motta alla vigilia del match contro il Brescia di Marassi (sabato sera 26 ottobre, ore 20.45). 

Le tue emozioni per il tuo primo esordio.
"Buonissime. I giocatori hanno tutto in allenamento, la disponibilità è stata enorme e sono sicuro che domani faremo una grande partita".

Le tue sensazioni per il debutto a Marassi.
"Mi sento meglio. Ho iniziato a conoscere i miei giocatori e sono contento. Ho buonissime sensazioni".

Che Brescia ti aspetti?
"Una partita difficile dove tutt'e due vorranno vincere. La cosa più importante è dimostrare di essere squadra dal primo minuto".

Quale elemento non dovrà mai mancare domani?
"Sono tanti gli elementi che non possono mancare. E' una partita importante, dobbiamo arrotare la partita con la convinzione che abbiamo tutte le qualità per fare bene".

Hai fatto più lo psicologo o il tattico?
"Alla fine fare distinzione fra le due cose non mi piace. La cosa più importante è quello che abbiamo in testa. Dal primo all'ultimo minuto dobbiamo lottare fino alla fine e che i ragazzi dimostrino di fare una grande prestazione".

Il Genoa del passato.
"La mia idea del passato non conta. Conta solo quella da quando sono arrivato al futuro. Non voglio e non devo parlare del passato per rispetto di un collega che ha fatto il suo lavoro nel miglior modo possibile. Io voglio vedere una squadra difficile da battere per carattere".

Hai pensato al fatto che domani la Nord resterà vuota per dieci minuti?
"Sicuramente ho pensato a questo. E' difficile per me giudicare quello che sta succedendo in questo momento. Quello che posso fare in questo momento è chiedere per il bene del Genoa di uscire da questa situazione. Dobbiamo avere la positività di tutti. Domani chiedo ai tifosi di stare con la squadra e noi in campo dimostreremo che daremo tutto quello che abbiamo per ottenere un risultato positivo in conseguenza della prestazione che faremo in campo".

Come ha trovato Gumus?
"L'ho visto molto bene come gli altri. Ora abbiamo un allenamento al pomeriggio e deciderò le convocazioni".

Sei entrato nello spogliatoio come Van Gaal o Ancelotti?
"Io sono io e non riesco a cambiare. Nel bene e nel male non riesco a fare una cosa se non sono me stesso. E' il mio modo, sbagliato o giusto che sia".

Come hai trovato fisicamente la squadra?
"L'ho trovata benissimo. Gli allenamenti che abbiamo fatto sono bellissimi dal punto di vista fisico".

Giocherai a tre o a quattro?
"Per mio modo di vedere non conta tantissimo se giocheremo a tre o a quattro. Conta l'idea che abbiamo e il modo in cui andiamo ad affrontare la partita. Giochiamo in casa e vogliamo fare una grande prestazione per noi e per i tifosi".

Sono compatibili Schone e Radovanovic?
"Tutti sono compatibili. Perchè no".